elena-crolle

Nel 1999 si trasferisce da Padova a Torino per motivi di famiglia, e qui viene ammessa nel coro dei Piccoli Cantori di Torino con i quali concerta in numerose manifestazioni, tra cui l’inaugurazione del Salone del Libro. Nutrendo una fortissima passione per il pianoforte, suonato da autodidatta fin dall’infanzia, a dodici anni comincia a studiare con Gerardina Piastrelloni. Nel 2006 viene ammessa alle scuole di pianoforte e composizione presso il Conservatorio G. Verdi di Torino, scegliendo di intraprendere il corso di composizione in quanto al suo interno prevede lo studio di entrambe le materie. Studia rispettivamente armonia e composizione con Gianni Possio, Federico Gardella e Giorgio Colombo Taccani; pianoforte e lettura della partitura con Antonello Gotta e Guido Guida. Nello stesso anno lavora con la Compagnia d’opera Italiana in qualità di assistente musicale alla regia nella rappresentazione de ”Il Rigoletto”, esperienza che ripeterà nel 2011 nel tour della ”Vedova Allegra”. Nel 2009 consegue la maturità classica presso il liceo V. Alfieri. Nello stesso anno si iscrive alla facoltà di giurisprudenza, che frequenterà fino agli inizi del 2012 per poi dedicarsi completamente agli studi musicali. Nel 2010 entra a far parte della band progressive Time Suspension dove, grazie anche alla spinta di Alessio Lucatti, comincia a studiare i sintetizzatori e le tastiere elettroniche. Nello stesso anno diventa presidente del comitato ”conservatorio” dell’associazione culturale ”Quintiliano”, la cui inaugurazione viene accompagnata anche dall’esecuzione di un suo pezzo, ”Lisa”, da lei stessa suonato. Nel 2011 partecipa alla masterclass di composizione tenuta da Tristan Murail sullo spettralismo francese. Nel mese di settembre viene invitata nel progetto MaterDea (come pianista, tastierista e corista) con il quale ha suonato in numerose città italiane. Nel 2012 partecipa alla masterclass di Marco Stroppa sulla forma musicale e la sua opera ”Il Re Orso”. Per affinare lo studio della composizione corale entra come soprano nel coro G sotto la direzione di Carlo Pavese, con il quale concerta il 18 aprile nella città di Cuneo e con cui è in procinto di partecipare al festival di Europa Cantat. Studia canto lirico con Arianna Stornello. Il 4 giugno viene eseguito un pezzo da lei scritto, ”Doppio Sogno”, in occasione delle serate musicali di Santa Pelagia per il conservatorio G. Verdi di Torino. Recentemente ha scritto la colonna sonora per un cortometraggio di Gianluca Argentero, ”La Quinta Stagione”.